Imago Mundi 2016 2017-05-17T13:51:42+00:00

Project Description

Imago Mundi 2016

Feste e Santi della città di Napoli
direzione artistica Giulio Baffi
coordinamento Vesuvioteatro.org

11-27 settembre 2016

un progetto del Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo

Il progetto “Imago Mundi”, rivolto ad un pubblico legato alle tradizionali feste religiose come momento di condivisione collettiva, arricchisce con proposte di spettacolo le iniziative organizzate dai singoli Comitati di quartiere in occasione delle Feste religiose da sempre articolate in iniziative legate alle espressioni di fede e ad occasioni di spettacolo. Si rivolge quindi ad un target cittadino e di turisti attratti dall’integrazione religiosità/spettacolo/bene culturale.

Il progetto “Imago Mundi 2016” giunto alla sua terza edizione, quest’anno svilupperà alcune linee artistiche portanti per riunire in un unico percorso di proposte culturali e di interesse turistico tre storiche feste religiose napoletane e campane, dando anche attenzione alla vocazione e tradizione gastronomica del territorio.
Il progetto intende promuovere le singole iniziative in programma come un percorso che affermi e ribadisca l’idea della continuità sul territorio napoletano di un progetto artistico, religioso e culturale unico. Percorso non frammentato quindi in singole realtà o diviso in separate iniziative, ma piuttosto integrato ed articolato in più momenti di richiamo culturale e turistico che quest’anno si svolgeranno nel mese di settembre così da incrementare l’affluenza nei singoli quartieri di napoletani provenienti da altre parti della città oltre che da turisti che, grazie ad un programma di informazione, vi potranno partecipare organizzando la loro permanenza nella città anche in base ai calendari del programma messo in atto.

Giulio Baffi

Programma

Festa di Piedigrotta

domenica 11 settembre | ore 21:00
Isola Pedonale via Galliani | Napoli
UANEMA ORCHESTRA in concerto
con Ciro Riccardi, tromba / Massimiliano Sacchi, clarinetto / Rino Saggio, sassofono / Mario Tammaro, trombone / Dario De Luca, chitarra / Vincenzo Lamagna, contrabbasso / Salvatore Rainone, batteria
e con la partecipazione straordinaria di Tonino Taiuti

domenica 11 settembre | ore 23:00
Terrazze di Castel dell’Ovo
SPETTACOLO DI FUOCHI D’ARTIFICIO

lunedì 12 settembre | ore 21:00
Isola Pedonale via Galliani | Napoli
MARIA NAZIONALE LIVE TOUR
con Erasmo Petringa, violoncello e mandola / Aniello Palomba, chitarra classica, acustica e bouzouki / Pino Tafuto, tastiere / Francesco Sigillo, basso / Carmine De Rosa, batteria / Ciccio Merolla, percussioni

Festa di San Gennaro

domenica 18 settembre | ore 10:00
Duomo di Napoli
Associazione I Sedili di Napoli
1527, QUANDO NAPOLI FECE VOTO A SAN GENNARO
dalle ore 10:45 Corteo Storico con sbandieratori per i decumani del Centro Storico

domenica 18 settembre | ore 21:00
Museo Diocesano | Napoli
Lina Sastri in
MI CHIAMO LINA SASTRI
spettacolo in musica e parole in sette quadri
scritto e diretto da Lina Sastri / idea scenica e disegno luci Alessandro Kokocinski / direzione musicale e arrangiamenti Maurizio Pica / con Maurizio Pica, chitarra / Salvatore Minale, percussioni / Sasà Piedepalumbo, fisarmonica e tastiera / Antonello Buonocore, contrabbasso

martedì 20 settembre | ore 21:00
Museo Diocesano | Napoli
Lalla Esposito e Massimo Masiello in
SFOGLIATELLE E ALTRE STORIE D’AMORE
concerto-spettacolo
con Antonio Ottaviano, pianoforte e arrangiamenti / Gianluigi Pennino, sax e clarinetto /
Saverio Giugliano, contrabbasso

giovedì 22 settembre | ore 21:00
Museo Filangieri | Napoli
Fiorenza Calogero in
NUN TARDARE SOLE
con Fiorenza Calogero, voce e tamburi a cornice / Marcello Vitale, chitarra battente /
Gianni La Marca, viola da gamba / Laura Paolillo, controcanto

sabato 24 settembre | ore 21:00
Sagrato del Duomo di Napoli
RITORNA SAN GENNARO DAY
premio curato da Gianni Simioli – quarta edizione

domenica 25 settembre | ore 21:00
Sagrato del Duomo di Napoli
SLIVOVITZ in concerto
con Derek Di Perri, armonica / Marcello Giannini, chitarra / Vincenzo Lamagna, basso /
Salvatore Rainone, batteria / Ciro Riccardi, tromba / Pietro Santangelo, sax / Riccardo Villari, violino

Festa di Sant’Alfonso Maria De’ Liguori

martedì 27 settembre | ore 17:00
Piazza Marianella – Napoli
Stand gastronomici con la presenza di paranze e gruppi di musica popolare

martedì 27 settembre | ore 17:00
Piazza Marianella – Napoli
TRADIZIONE ED INNOVAZIONE
concerto con CICCIO MEROLLA
special guest NTO’ – in apertura: DJ Uncino / Moderup / Pepp Oh / Donix (Lpk) / Ivanò (Lpk) /
Fabio Farti / Fuossera

Oltre Imago Mundi

venerdì 16 settembre | dalle ore 18:00
Via San Biagio dei Librai, angolo via San Gregorio Armeno | Napoli
CON AMOR… DI LIBRI, PAROLE, MUSICA & ALTRO
Happening in ricordo di Gaetano Colonnese

ore 18:00
Presentazione del libro “Il miracolo di San Gennaro” di Henry Weedall
Intervengono: Nino Daniele, Padre Antonio Loffredo, Antimo Cesaro, Vincenzo Pepe, Edgar Colonnese

ore 19:00
Letture da pensieri e aforismi, scritti e trascritti da Gaetano Colonnese
apertura della Libreria Colonnese a Via San Biagio dei Librai, 100

ore 20:30
Musica & altro

***

lunedì 19 settembre | ore 21:00
Piazza Mercato | Napoli
San Gennaro… Una fantastica idea
con SUD 58, Valerio Jovine, dj Frank Carpentieri e i comici di Made in Sud,
presentato da Francesco Mastandrea e Maria Bolignano e la partecipazione straordinaria di Lello Arena
regia di Enzo Pirozzi

Tutti gli spettacoli e i concerti sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
In caso di pioggia gli spettacoli all’aperto verranno annullati. Il programma potrebbe subire variazioni.

Info:
tel. 081 251 4145 – 339 21 36 038
email: info@vesuvioteatro.it
www.comune.napoli.it


Gli spettacoli

domenica 11 settembre | ore 21:00
Isola Pedonale via Galliani | Napoli
UANEMA ORCHESTRA in concerto
con Ciro Riccardi, tromba / Massimiliano Sacchi, clarinetto / Rino Saggio, sassofono / Mario Tammaro, trombone / Dario De Luca, chitarra / Vincenzo Lamagna, contrabbasso / Salvatore Rainone, batteria
e con la partecipazione straordinaria dell’attore Tonino Taiuti che si esibirà nella sua rielaborazione della “Festa di Piedigrotta” da Cangiullo e Viviani.
Chiudete gli occhi e immaginate di essere in una ballroom negli anni ’30. Immaginate di essere ad Harlem, a Chicago, a New Orleans, e lasciatevi trascinare dal ritmo coinvolgente dello swing! La Uanema Orchestra è tutto questo e molto altro. Otto musicisti, accomunati dalla passione per questa musica intramontabile, danno vita ad uno spettacolo ogni volta sorprendente che assicura un travolgente divertimento, offrendo una tavolozza di colori variopinta, che porterà gli ascoltatori in un viaggio tra vecchie ballads, canzoni antiche, languidi blues e balli scatenati. Uno spettacolo per tutti, e nessuno rimarrà coi piedi fermi.
La Uanema Orchestra propone brani di Ellington, di Cole Porter, di Nat King Cole e di molti altri grandi musicisti oltre ad incursioni nel periodo d’oro dello swing italiano, con arrangiamenti originali, e con una sapiente ricerca stilistica, condotta con passione, talento e professionalità.


lunedì 12 settembre | ore 21:00
Isola Pedonale via Galliani | Napoli
MARIA NAZIONALE LIVE TOUR
con Erasmo Petringa, violoncello e mandola / Aniello Palomba, chitarra classica, acustica e bouzouki / Pino Tafuto, tastiere / Francesco Sigillo, basso / Carmine De Rosa, batteria / Ciccio Merolla, percussioni
Durante questa tappa conclusiva del tour estivo, Maria Nazionale eseguirà alcuni brani estratti dall’album Libera pubblicato in occasione del Sanremo 2013, i classici napoletani e un piccolo omaggio ad alcuni cantautori che hanno rappresentato un punto di riferimento importante per la sua formazione artistica.


domenica 18 settembre | ore 21:00
Museo Diocesano | Napoli
Lina Sastri in
MI CHIAMO LINA SASTRI
spettacolo in musica e parole in sette quadri
scritto e diretto da Lina Sastri / idea scenica e disegno luci Alessandro Kokocinski / direzione musicale e arrangiamenti Maurizio Pica /
con Maurizio Pica, chitarra / Salvatore Minale, percussioni / Sasà Piedepalumbo, fisarmonica e tastiera / Antonello Buonocore, contrabbasso
Il titolo trae spunto dalla risposta che l’amata artista partenopea è costretta a dare a chi, ancora oggi, le chiede come si chiama, ricordando di lei la voce e il volto ma non il nome.
Dopo un’intensa stagione dedicata alla prosa, Lina Sastri torna felicemente alla musica. Con lei i musicisti che da sempre la accompagnano nel suo viaggio. La musica è quella della sua terra, Napoli vecchia e nuova, cantata alla sua maniera, a volte con un solo strumento, a volte con una festa di suoni seguendo l’essenza interpretativa che il testo e le note – insieme allo spazio del tempo e del luogo in cui le esegue – le suggeriscono. Parole di brani, o stralci di testi teatrali rappresentati, racconti ed incontri ordinari e straordinari della sua vita artistica. Le poesie che tanto ama e citazioni da poeti che le sono cari o dalla sua stessa scrittura. Il tutto si intreccia alla musica in un abbraccio d’amore sincero. Un racconto sul filo delle emozioni, della bellezza e dell’arte che, in Napoli, trova ispirazione e complemento.


martedì 20 settembre | ore 21:00
Museo Diocesano | Napoli
Lalla Esposito e Massimo Masiello in
SFOGLIATELLE E ALTRE STORIE D’AMORE
concerto-spettacolo
con Antonio Ottaviano, pianoforte e arrangiamenti / Gianluigi Pennino, sax e clarinetto /
Saverio Giugliano, contrabbasso
Donne, uomini, storie strane d’amore… Attraverso le canzoni degli anni ’30 di una Napoli stranamente non melodica e romantica ma che dà voce a figure di donne che si oppongono a figure maschili che le vogliono muse e sirene e uomini che subiscono l’inizio di una emancipazione femminile, i due performers attori-cantanti percorrono in chiave brillante un repertorio musicale napoletano di forte impatto ironico. Lalla Esposito e Massimo Masiello raccontano testimonianze scritte e cantano una Napoli di inizio secolo stranamente lontana dai sentimenti romantici dell’epoca.


giovedì 22 settembre | ore 21:00
Museo Filangieri | Napoli
Fiorenza Calogero in
NUN TARDARE SOLE
con Fiorenza Calogero, voce e tamburi a cornice / Marcello Vitale, chitarra battente /
Gianni La Marca, viola da gamba / Laura Paolillo, controcanto
Compostezza e sensualità, pudore e sfrontatezza, intensità e leggerezza, sono le cifre che caratterizzano la vocalità di Fiorenza Calogero, cantante e interprete stabiese. Con “Nun tardare sole”, interamente scritto e arrangiato da Enzo Avitabile, l’attrice e cantante raggiunge la pienezza della sua espressività.
In dodici brani misurati e affascinanti, tra i quali dieci originali, più i due classici: “Lu cardillo” e “Uocchie c’arraggiunate”, si realizza una riscrittura ‘altra’ della canzone napoletana, scevra da stereotipi e oleografie, che riporta alla mente “Napoletana”, con cui Avitabile si aggiudicò la Targa Tenco nel 2009. Un’opera che passa in rassegna la sacralità della vita quotidiana, attraverso una rete di immagini che affollano la nostra esistenza. Nuovi miti, nuovi riti e poi la voce, l’anima, che ci seduce come un’irresistibile sirena contemporanea.


sabato 24 settembre | 21:00
Sagrato del Duomo di Napoli
RITORNA SAN GENNARO DAY
premio curato da Gianni Simioli
quarta edizione
Il Premio San Gennaro Day riconosce il “miracolo” terreno dell’arte, dell’imprenditoria, della musica, della cultura e della meridionalità. Una vera e propria festa laica accanto alle celebrazioni religiose in onore del Santo Patrono, una kermesse che vede avvicendarsi ospiti che ogni giorno rappresentano la parte positiva e produttiva della città di Napoli. Giunto alla quarta edizione, il San Gennaro Day, sarà una grande maratona di suoni, emozioni e grandi momenti di spettacolo.
Ad accogliere i premiati come sempre ci sarà Gianni Simioli, direttore artistico della kermesse che rientra anche quest‘anno all’interno del progetto Imago Mundi.


domenica 25 settembre | ore 21:00
Sagrato del Duomo di Napoli
SLIVOVITZ IN CONCERTO
con Derek Di Perri, armonica / Marcello Giannini, chitarra / Vincenzo Lamagna, basso /
Salvatore Rainone, batteria / Ciro Riccardi, tromba / Pietro Santangelo, sax / Riccardo Villari, violino
Gli Slivovitz nascono a Napoli nel 2001, la loro musica è da sempre caratterizzata dalla grande varietà di stili e di riferimenti geografici tra i più disparati. Dal Jazz al Rock, dall’America ai Balcani passando per il Mediterraneo, hanno pubblicato tre dischi dal sound progressivamente sempre più riconoscibile: il primo, omonimo pubblicato nel2 006 dall’etichetta milanese Ethnoworld, edaltridue,“Hubris”e“Bani Ahead”, pubblicati rispettivamente nel 2009 e nel 2011 dalla Newyorkese Moonjune Records, prestigiosa etichetta del panorama avant jazz e progressive. Nevrotici, irrequieti e naturalmente tesi al movimento in questi anni, a partire da Napoli, hanno suonato in tutta Italia inclusi alcuni tra i festival più importanti (Umbria Jazz 2014, MittelFest 2015, SudTirol Jazz Festival nel 2016 ed altri) ed hanno viaggiato in Europa toccando la Germania, l’Ungheria (Budapest Sziget Festival, Debrecem, Veszprem, Ocs…), la Spagna (Barcellona), la Serbia (Nisville Jazz Festival, Belgrado..) e l’Austria (Mumyuha Festival Hochneukirchen).


martedì 27 settembre | ore 21:00
Piazza Marianella | Napoli
TRADIZIONE ED INNOVAZIONE
concerto con CICCIO MEROLLA
special guest NTO’
In apertura: DJ Uncino / Moderup / Pepp Oh / Donix (Lpk) / Ivanò (Lpk) / Fabio Farti / Fuossera
In occasione dei festeggiamenti in onore di Sant’Alfonso Maria De Liguori che si terrà a Marianella, una festa dal sapore antico con paranze, balli, musica della tradizione popolare arricchita da nuovi linguaggi sospesi tra tradizione ed innovazione. In linea con il messaggio del santo missionario, musicista e compositore, autore di opere esegetiche ma anche popolari, attraverso cui arrivare a tutti, la festa sarà un percorso che fonde sapori, colori e suoni delle tradizioni popolari con la contemporaneità della musica e delle arti che mirano a valorizzare il territorio.
Le sperimentazioni del percussionista Ciccio Merolla con la presenza di un ospite speciale NTO’ sarà uno dei momenti della festa con un Live che proporrà suoni ed atmosfere mediterranee che incontrano il linguaggio dei vicoli e delle periferie grazie ai numerosi artisti espressione del territorio che saranno ospiti del percussionista. Come i rapper Fabio Farti e, Pepp oh, Moderup, Fuossera in un concerto che abbraccia linguaggi diversi ed in sintonia con il messaggio antico del Santo missionario che grazie al potere della musica e della parola aveva la chiave per parlare ai cuori di realtà diverse. La festa proseguirà poi con un viaggio nei sapori del territorio in un percorso enogastronomico realizzato ad hoc per far conoscere e divulgare le eccellenze del territorio arricchito dalla presenza delle più importanti paranze campane espressione della nostra tradizione.


Oltre Imago Mundi

venerdì 16 settembre | ore 18:00
Libreria Colonnese a Via San Biagio dei Librai, 100 | Napoli
IL MIRACOLO DI SAN GENNARO
Presentazione del libro di Henry Weedall
Intervengono: Nino Daniele, Padre Antonio Loffredo, Antimo Cesaro, Vincenzo Pepe, Edgar Colonnese
Arriva in libreria una piccola, preziosa novità in stile “colonnesiano”: Il miracolo di San Gennaro di Henry Weedall, lungo racconto (per la prima volta in volume, in italiano e inglese) della prodigiosa liquefazione del sangue di San Gennaro che conquistò il dotto reverendo inglese ai primi dell’Ottocento.
«Il miracolo in realtà è solo un’occasione – scrive Maurizio de Giovanni nella prefazione – drammatica e scenografica per mettere in piazza e in comune superstizione e scaramanzia, sacerdozi precristiani e liturgie popolari, fantasia e stregoneria. Il miracolo serve, perché racconta di un destino che conserva l’imponderabilità e quindi la redenzione, che nasconde la possibilità di una rivalsa. Che lascia l’illusione di poter dipendere dalla sorte, e quindi di potersi attendere un aiuto inconsapevole e superiore dal quale non si sia abbandonati senza motivo».
Nella primavera del 1831, a differenza dei tanti viaggiatori di passaggio, grazie ai buoni uffici di qualche canonico napoletano, Henry Weedall poté assistere da vicino al miracolo, e lo descrisse minuziosamente in una lunga corrispondenza al”Catholic Magazine” di Birmingham. Il racconto non passò inosservato, ma generò un lungo contraddittorio dibattito sulle pagine della rivista inglese, che prese il nome di “Januarian Controversy”.
Interventi raccolti qualche anno dopo (1836) dall’abate Antonino De Luca e pubblicati con l’aggiunta di un elenco delle opere antiche e recenti che parlano del miracolo, compilato dall’esperto bibliotecario napoletano mons. Giovanni Rossi (riproposto in appendice al volume).
Henry Weedall (Londra, 1788-1859) ebbe un’insolita carriera ecclesiastica: nel 1840 rinunciò alla nomina di vescovo e vicario apostolico, preferendo l’impegno di preside del St. Mary College di Oscott, e fu poi rettore dell’università di Leamington. Non abbandonò però mai la chiesa, e fu “prevosto” del Capitolo della cattedrale di Birmingham.