Benevento Città Spettacolo 2010 2017-05-21T12:05:11+00:00

Project Description

Benevento Città Spettacolo 2010

XXXI edizione
3-12 settembre

diretto artistico Giulio Baffi
coordinamento artistico Geppi Liguoro
coordinamento organizzativo Dora De Martino

Benevento Città Spettacolo, un Festival per una città che diventa volentieri palcoscenico.
E’ storia antica, trenta edizioni storiche ed ora questa che si propone di legare insieme, e con forza, la città allo spettacolo. I teatri di Benevento sono belli e accoglienti, il Comunale che compie quest’anno 150 anni, tanti quanti ne compie la nostra Nazione, e il Massimo, il De Simone, i Mulini, il piccolo e nuovissimo Teatro Libertà, e il più antico di tutti, il grande Teatro Romano che ritorna ad essere, con il Ballet National de Marseille e la Grande Orchestra e Coro del Teatro San Carlo palcoscenico d’eccezionale fascino ed accogliente spazio per importanti occasioni di spettacolo.
Non ci bastano, vogliamo che la città stessa sia palcoscenico, e allora ecco la Piazza Roma, l’Arco del Sacramento, l’Hortus Conclusus, la Piazza Vari, il Palazzo Paolo V, la Villa Comunale, il Ponte Leproso, la Piazza Manfredi, accogliere spettacoli messi in scena per l’occasione, come per una Festa del Teatro lieta e coinvolgente.
Tanti spettacoli, teatro di prosa naturalmente, ma anche danza, musica, performances, originali proposte per incursioni d’anomali poetiche, spettacoli internazionali, “prime” di grande richiamo per spettacoli che da Benevento partiranno alla conquista di altri palcoscenici, debutti per attori appassionati, pronti all’incontro con un pubblico che abbia voglia di divertirsi, emozionarsi, commuoversi.
Spero che la città risponda lieta al nostro invito e che questa trentunesima edizione di Benevento Città Spettacolo sia come un patto di amicizia intellettuale che si rinnova e si proietta nel tempo futuro.
Giulio Baffi
Direttore Artistico

vai al sito

Presentazione del cartellone

Un Festival per una città che diventa palcoscenico per spettacoli ed eventi: è questa la linea guida tracciata da Giulio Baffi, al primo anno come direttore artistico del festival Benevento Città Spettacolo, manifestazione organizzata dal Comune di Benevento e dalla Fondazione Città Spettacolo con il sostegno di Regione Campania, Provincia e Camera di Commercio di Benevento, Gesesa spa, e realizzata con il cofinanziamento dell’Unione Europea, che nel 2010 raggiunge il significativo traguardo della trentunesima edizione.

Una programmazione multiforme e densa di appuntamenti, che vedrà “impegnati” tutti i teatri di Benevento, spazi affascinanti e accoglienti, come il Comunale e il Massimo, il De Simone, i Mulini, il piccolo e nuovissimo Teatro Libertà, e il più antico di tutti, il grande Teatro Romano, che ritorna a essere, con il Ballet National de Marseille e la Grande Orchestra e Coro del Teatro San Carlo, palcoscenico naturale per importanti allestimenti scenici.

Sarà anche il festival che animerà i luoghi della città di Benevento, come Piazza Roma, l’Arco del Sacramento, l’Hortus Conclusus, Piazza Vari, Palazzo Paolo V, la Villa Comunale, il Ponte Leproso, Piazza Manfredi, “trasformati” in palcoscenici, per accogliere spettacoli messi in scena per l’occasione, con l’intento di dar vita a una Festa del Teatro, gioiosa e coinvolgente. Il programma di Benevento Città Spettacolo 2010, tra prosa, danza, musica, performance e originali incursioni poetiche, offrirà, ad un pubblico desideroso di divertirsi, emozionarsi, commuoversi, spettacoli internazionali e molte ‘prime’ di grande respiro scenico, che proprio da Benevento inizieranno il loro “percorso” verso altri palcoscenici. “Benevento Città Spettacolo – scrive il direttore artistico in una nota – è un Festival per una città che diventa volentieri palcoscenico.

E’ storia antica, trenta edizioni ne hanno tracciato l’importante percorso, ed ora questa che si propone di legare insieme, e con forza, la città allo spettacolo. Spero che i beneventani rispondano lieti al nostro invito e che questa trentunesima edizione di Città Spettacolo sia come un patto di amicizia intellettuale che si rinnova e si proietta nel tempo futuro”. Originali e diversi fra loro saranno gli allestimenti che debutteranno a Benevento Città Spettacolo 2010, ‘palcoscenico’ storico per attori appassionati, pronti a dar voce alla propria istrionica e intima sensibilità, Infatti, il cartellone ospiterà nuove e inedite creazioni, affidate a Peppe Barra, con lo spettacolo inaugurale del festival, Marina Confalone, Veronica Mazza, Ugo Chiti, che porteranno in scena, rispettivamente, La musica dei ciechi di Raffaele Viviani, La Cenerentola maritata di Manlio Santanelli, the bugs Benni show su testi di Stefano Benni e La mandragola di Nicolò Machiavelli. All’insegna della vivacità propositiva saranno i due particolari allestimenti di Luciano Melchionna, Dignità autonome di prostituzione, e Massimo Lanzetta, con il Grubus Theatre, l’autobus a due piani trasformato in teatro viaggiante per lo spettacolo Viaggi da fermo. La vivacità culturale diviene sinonimo di attenzione, in un festival che offre i suoi “spazi” alle fertili e giovani, ma affermate, realtà del nostro panorama teatrale. Pino Carbone, Marco Mario De Notaris, Antonio Damasco e Valentino Villa presenteranno a Benevento, rispettivamente, Barbablù, Tagli, La parola ultima e Blu, le loro inedite ed originali creazioni. I giovani Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Luca Stano proporranno Nuvole Barocche , spettacolo che ha ottenuto due menzioni speciali della giuria al Premio Dante Cappelletti e al Premio Nuove Sensibilità, e Sergio Basile , in prima nazionale, presenterà Permette, conte Tolstoj, che le misuri il cranio? (Lombroso incontra Tolstoj).

Gli appuntamenti con la scena si arricchiranno di una lettura-concerto, Gli amanti di Verona, Il pietoso caso di Giulietta e Romeo, di e con Manuela Mandracchia e Fabio Cocifoglia, e la performance conclusiva del laboratorio teatrale, a cura di Enzo Mirone e Peppe Fonzo , intitolata KischadaUaiNot (Un altro Chisciotte? E perché?). Spazio anche ai più piccoli con gli spettacoli Come Alice… e Alice nel giardino delle meraviglie, messi in scena, rispettivamente, da Giovanna Facciolo e Claudio Di Palma . L’edizione 2010 di Benevento Città Spettacolo ha intrapreso importanti collaborazioni con altri festival della Campania, un percorso creativo condiviso, finalizzato al sostegno di nuove produzioni teatrali. Saranno quattro le rappresentazioni in cartellone che “sigleranno” il frutto sinergico delle collaborazioni realizzate: la formazione da camera norvegese MiNensemble, con il concerto OleBullHits (in collaborazione con Ravello Festival), lo spettacolo L’acquario di Marco D’amore e Francesco Ghiaccio (in collaborazione con Settembre al Borgo), L’altro magnifico Jerry di Massimo De Matteo e Sergio Di Paola (in collaborazione con Napoli Teatro Festival Italia) e il concerto della Grande Orchestra e Coro del Teatro San Carlo (in collaborazione con Fondazione Campania dei Festival).

La presenza di appuntamenti musicali spanenta, in questa edizione del festival, un corposo segmento della programmazione, presentando i concerti dell’ Ensemble Heliopolis, della formazione Ipse Dixie, del prestigioso Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento, con tre appuntamenti in cartellone, e l’Auditorium “G. Vergineo” del Museo del Sannio, del clarinettista Alessandro Carbonare. Spazio alla danza contemporanea con lo spettacolo Libera caccia ‘Azione violenta di un danzatore perso e di una commessa di periferia’ di Francesco Gabrielli e Michela Lucenti, che l’Associazione Culturale Balletto Civile presenterà, in prima nazionale, proprio a Benevento Città Spettacolo. Da un’idea di Giulio Baffi e Giovanni Petrone nasce Raccontami Benevento , un ciclo di quattro racconti, previsti il sabato e la domenica, al mattino e al pomeriggio, affidati all’invenzione di un gruppo di attori che s’incroceranno per emozionanti performances in spazi bellissimi della città. Interpreti di queste “inconsuete” rappresentazioni saranno Gea Martire, Gabriele Sauro, Imma Villa, Rosario Sparno, Antonello Cossia, Paolo Cresta e Silvia Bilotti. Focalizzate su linguaggi espressivi differenti ma uniti nell’obiettivo di tracciare un percorso di senso, gli eventi e le mostre rappresentano appuntamenti importanti della programmazione “disegnata” dal direttore artistico, arricchendone la proposta con perfomance, letture sceniche, iniziative didattiche, gioiose celebrazioni, momenti ludici ed emozionanti memorabilia della scena teatrale.

Il ciclo di Letture stregate, a cura di Gabriella D’Angelo, responsabile dei progetti della Fondazione Bellonci, ospiterà Ottavia Piccolo, Elio Germano, Rolando Ravello e Filippo Nigro, Paola Pitagora, Michele Placido, e Toni Servillo in audioinstallazione, per “leggere” alcune pagine tratte dai cinque libri finalisti al premio Strega 2010, la prestigiosa competizione letteraria italiana che, fin dalla sua nascita, lega il suo nome alla città di Benevento, Tra gli eventi in programma la Festa di compleanno per Luigi De Filippo, la performance Phantasime p.m, a cura di Giuliana Ippolito, e il progetto Festival Festival! con gli allievi del Liceo Artistico Statale di Benevento, a cura della docente Francesca Cardona Albini.

A completare la programmazione di Benevento Città Spettacolo 2010 le mostre ‘I teatri dell’Unità d’Italia: il Teatro Comunale di Benevento compie 150 anni, memorie e documenti di un teatro storico’, a cura di Rossella Del Prete, e ‘Nino Taranto ha 100 anni’, a cura di Giulio Baffi, immagini, canzoni, filmati, costumi, oggetti, cimeli che documentano la straordinaria carriera e la vita di un grande protagonista dello spettacolo, una mostra che, donata dall’autore, entrerà a far parte del patrimonio della Fondazione Città Spettacolo.

Send this to a friend