LONTANO

Sezione Letteratura del Campania Teatro Festival

a cura di Sivio Perrella
coordinamento Brigida Corrado
organizzazione Vesuvioteatro.org

dal 28 giugno al 3 luglio 2022
Real Bosco di Capodimonte
Terrazza dei Principi

Al Campania Teatro Festival va in scena la grande poesia della Sezione Letteratura curata da Silvio Perrella e organizzata da Vesuvioteatro.org. Dal 28 giugno al 3 luglio sei appuntamenti con i protagonisti della scena letteraria, alla scoperta del potere immaginifico delle parole, cullati dalla natura del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Giacomo Leopardi amava la parola lontano.
Nello Zibaldone ne tesse l’elogio, giudicandola poeticissima e piacevole, perché desta idee vaste, e indefinite.
Goffredo Parise usò la stessa parola per una sua rubrica, che poi postuma divenne un libro.
Joseph Roth si chiedeva: lontano da dove?
Luigi Tenco cantava: “E lontano, lontano nel tempo…”. Esempi, solo esempi suggestivi di una parola che evoca mondi e che quest’anno intona la nostra rassegna.
Da poetica, la lontananza è diventata cifra del presente. Costretti ad essere lontani, prendiamo le misure di noi stessi.
Eppure è ancora andando lontano che a volte ci avviciniamo. O lasciando la strada consueta per cercare sentieri chiari, come fece Fabrizia Ramondino.
Cercava poesia, senza cadere nel poetico. Lo stesso avveniva nei seminari di Antonio Neiwiller, fatti di scavi, di precisazioni, di avvicinamenti e di repentine lontananze. Da Ramondino a Neiwiller si stende la rete dei riferimenti temporali e spaziali.
Quest’ultimi vanno dalla remota Andalusia di Maram Al-Masri all’Irpinia d’Oriente di Arminio, fino all’incessante viaggiare di Giuseppe Cederna.
Gino Scartaghiande non abita certo lontano, eppure quante volte lo avete incontrato sulle vostre strade?

Silvio Perrella

MARTEDÌ 28 GIUGNO ORE 19.00
Per sentieri chiari
Fabrizia Ramondino
con Arturo Cirillo
intervento di Vera Maone
videoproiezione di Ramondino’s apologue di Matilde De Feo

Di Fabrizia Ramondino (Napoli, 1936 – Gaeta, 2008) si conosce l’attività di narratrice, originale come poche. Quasi sconosciuta è invece la sua vena poetica, raccolta in un libro intitolato Per un sentiero chiaro (Einaudi, 2004). Lontano quest’anno parte da qui, dai versi di una napoletana cosmopolita e solitaria, ma allo stesso tempo capace di grandi condivisioni. Versi affidati alla voce “famigliare” di Arturo Cirillo, alla rievocazione di Vera Maone che aiutò l’autrice a sceglierli e all’omaggio per immagini di Matilde De Feo.

Acquista

MERCOLEDÌ 29 GIUGNO ORE 19.00

Dietro l’angolo e da nessuna parte
Gino Scartaghiande
con Gino Scartaghiande e Francesco Iannone

Potremmo dire che Gino Scartaghiande (Cava de’ Tirreni, 1951) sia un poeta segreto per vocazione. Ma è proprio così? O invece basterebbe andarlo a trovare?
È quel che ha fatto Francesco Iannone, divenendone amico, interprete e sodale. Il dialogo che sarà messo in scena a Lontano, non solo darà spazio alle poesie, ma sarà anche un’occasione per rievocare figure incontrate, come, ad esempio, quella di Amelia Rosselli. Dopo Antonio Spagnuolo, Rino Mele e Ugo Piscopo, delle precedenti rassegne, un altro omaggio a un poeta vicino-lontano.

Acquista

GIOVEDÌ 30 GIUGNO ORE 19.00
Dall’Irpinia d’Oriente
con Franco Arminio

Franco Arminio viene da Bisaccia, dov’è nato nel 1960. Lui la chiama Irpinia d’Oriente. Gli spazi dal suo paese si dilatano; nei belvedere la Puglia occhieggia da lontano, come una promessa che forse sarà esaudita o forse sarà visibilio perso. Diventato un poeta popolare, letto da un vasto pubblico, cercato come oro lucente dagli editori, gli abbiamo chiesto di mettersi a nudo scandendo per il pubblico un canzoniere che in sedicesimo rappresenti l’intera sua opera.

Acquista

VENERDÌ 1 LUGLIO ORE 19.00
Da una remota Andalusia
Il ritorno di Wallada
con Maram Al-Masri
in collaborazione con Casa della Poesia di Baronissi

Si rinnova il sodalizio con la Casa della Poesia di Baronissi. Luogo fisico d’incontri, casa editrice, memoriale di voci, biblioteca, ma soprattutto crocevia di lingue. Maram Al-Masri (Laodicea, 1962) è emblema di tutto ciò. E lo è ancor di più nella sua reinvenzione di Wallada, poetessa andalusa, figlia del califfo di Cordoba, che ereditò i beni del padre, inventò un luogo per recitare poesie e insegnarle alle donne di ogni ceto sociale. Maram Al-Masri sarà accompagnata da alcuni musicisti che hanno lavorato con lei per dar vita a un vero concerto per voce e immaginazione.

Acquista

SABATO 2 LUGLIO ORE 19.00
L’incessante viaggiare Antologia personale
di e con Giuseppe Cederna

Giuseppe Cederna ama incuriosirsi del mondo. Fa l’attore, ma non gli basta. Ha desiderio di parole scritte e dette, soprattutto di poesia. Le legge un po’ ovunque, anche nelle cucine degli amici e nella propria. E anche quando sosta per un po’ a Roma, la città nelle quale vive, lo vedi che è subito pronto all’avventura di un nuovo viaggio, alla scoperta di nuove Grecie. A Lontano farà viaggiare il pubblico antologizzando se stesso.

Acquista

DOMENICA 3 LUGLIO ORE 23.00
Allontanandosi da vicino
Antonio Neiwiller
con Lino Musella, Tonino Taiuti e Antonio Biasiucci

Lontano si apre con i versi di Fabrizia Ramondino e circolarmente si chiude con un Antonio Neiwiller (Napoli, 1948 – Roma 1993) per molti inedito: anch’egli facitore di versi.
Due napoletani fuori dagli schemi che hanno fatto della ricerca la loro vita. Rigoroso, curioso, molteplice, Neiwiller ha fecondato segretamente l’immaginazione di artisti che si sono cimentati con altri linguaggi, com’è avvenuto ad Antonio Biasiucci con la fotografia. Oltre che allo stesso Biasiucci, abbiamo chiesto a Lino Musella e a Tonino Taiuti d’imbastire un tessuto d’immagini fatto di parole suoni. Sarà una novità assoluta.

Acquista

La Libreria

Per tutta la durata della rassegna sarà allestita una libreria, curata da Marotta&Cafiero editori, presso la Stufa dei Fiori-Tisaneria nell’antica Serra ottocentesca del Real Bosco di Capodimonte attigua alla Terrazza dei Principi, luogo dei nostri incontri.

Crediti

Sezione Letteratura

a cura di
Silvio Perrella

coordinamento artistico
Brigida Corrado

organizzazione
Geppi Liguoro
Dora De Martino

coordinamento organizzativo
Marica Castiello
Roberta Verdile

staff
Valentina Cepollaro
Francesca Liguoro
Gianni Rossiello
Maria Pia Valentini

comunicazione
Elena Cepollaro

* * *

Condividi
#Vesuvioteatro
#CTF22