Imago Mundi 2014 2017-05-17T14:19:29+00:00

Project Description

Imago Mundi 2014

Feste e Santi della città di Napoli

direzione artistica Giulio Baffi
coordinamento Vesuvioteatro.org

10 agosto – 24 settembre 2014

Quattro grandi “feste religiose”, quattro momenti che la tradizione consegna ad una liturgia forte e radicata in differenti quartieri della città di Napoli. Il progetto “Imago Mundi” vuole essere valore aggiunto che ne arricchisce i percorsi, mettendo insieme proposte di spettacolo differenti tra loro eppure tutte legate alla grande tradizione napoletana. Eventi teatrali, musicali ed artistici, in un unico progetto che intende affermare e ribadire l’idea della continuità sul territorio napoletano di un progetto artistico unico che possa accompagnare le diverse ed importanti feste religiose.
Un percorso non frammentato in singole realtà o diviso in separate iniziative, ma piuttosto un percorso articolato in differenti momenti poetici, di richiamo culturale e turistico, che nei mesi di agosto e settembre, lega quattro importanti feste religiose anche alla tradizione teatrale, musicale, artistica, napoletana portando nei quartieri in cui le feste sono da lunghissimo tempo radicate attori, musicisti, cantanti, artisti di fama internazionale e giovani talenti con le loro proposte.
Per i napoletani dunque, ma anche per i turisti che dimorano nella nostra città, un ulteriore incontro con grandi protagonisti dello spettacolo come Peppe Barra, Maria Nazionale e James Senese con le loro differenti ed entusiasmanti interpretazione della tradizione musicale napoletana, Isa Danieli, Mariano Rigillo, Claudio Di Palma, ed altri giovani attori nei loro differenti incontri con la poesia napoletana d’autore e con la tradizione capace di inventare meravigliose storie possibili, Carlo Faiello con il suono della leggendaria “tammorra”, Bruno Leone con le sue “guarattelle” capaci di divertire piccoli e grandi spettatori, Ingrid e Lara Sansone protagoniste di quello strepitoso affresco teatrale che è “La Festa di Montevergine” di Raffaele Viviani, e le suggestioni del disegno colorato e sapiente dei “madonnari” che si ispireranno ai temi religiosi proposti.
A costruire questo grande incanto che solo la città di Napoli può offrire abbiamo lavorato ipotizzando per la prima volta un “sistema artistico Imago Mundi” da offrire alla città ed ai turisti che la vivono per qualche giorno, come possibile esperimento per una proposta culturale divertente e fortemente popolare, che si aggiunga, integrandoli ed arricchendoli, ai programmi messi a punto dai Comitati e dai soggetti presenti ed operanti sul territorio.
Un progetto costruito e realizzato di concerto con le realtà incidenti nei quartieri interessati e finalizzato ad un accrescimento dei fruitori così da incrementare l’affluenza nei singoli quartieri tanto di napoletani provenienti da altre parti della città, che di turisti richiamati dalle iniziative realizzate per l’occasione.

Giulio Baffi
direttore artistico di “Imago Mundi – Feste e Santi della città di Napoli”


“Con il programma di iniziative culturali e di spettacolo “Imago Mundi, feste e santi della Città di Napoli”, abbiamo collegato per la prima volta tra loro in un unico contenitore le principali feste religiose che si svolgono a Napoli nel mese di settembre: la Festa della Madonna della Neve a Ponticelli, la Festa di Piedigrotta, la Festa di San Gennaro, la Festa di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori a Marianella, per riproporle tutte insieme all’attenzione dei nostri concittadini e dei visitatori della città e valorizzarle sia in chiave culturale che turistica.

In una serie di spettacoli, eventi teatrali, musicali ed artistici si svilupperà un percorso unico, articolato in più momenti di richiamo culturale e turistico che arricchirà le quattro feste religiose, legate fortemente alla tradizione napoletana ed ai territori in cui sono da lunghissimo tempo radicate.

Un corpus di eventi disseminati nei diversi quartieri cittadini che mira a recuperare l’identità dei luoghi e a ricercarne la ricchezza culturale ed etno-antropologica stratificata in secoli di storia. Il riconoscimento della nostra storia comune, attraverso riti, feste, arte e tradizione e il recupero del loro legame identitario con i luoghi, rappresenta il tema unificante di tutto il Programma, ma il recupero e la valorizzazione delle antiche feste religiose e popolari, la loro riproposizione in chiave contemporanea e la loro reinterpretazione artistica, possono rappresentare anche un richiamo culturale di ampia portata, contribuendo ulteriormente al rilancio turistico della Città di Napoli, grazie al grande potere di attrazione e di suggestione che Napoli possiede e che ha reso universale la sua stessa identità culturale”.

Nino Daniele
Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli


Festa della Madonna della neve

10 agosto ore 21.00 – Piazza Vincenzo Aprea Ponticelli
Peppe Barra in concerto

11 agosto ore 21.00 Viale Margherita Acquadia srl
James Senese & Napoli Centrale in concerto **

Festa di Piedigrotta

9 settembre ore 21.00 Isola Pedonale di Via Galliani
“Notte della Tammorra “
festa di musica e cultura popolare a cura di Carlo Faiello

9 settembre ore 17.00 Viale Gramsci
La Bazzarra Ma Donna RE un percorso di recupero dell’arte dei Madonnari.

11 settembre ore 21.00 Isola Pedonale di Via Galliani,
“La Festa di Montevergine“
di Raffaele Viviani
regia di Laura Sansone

13 settembre ore 22 – Castel dell’Ovo
Spettacolo di fuochi d’artificio

Festa di San Gennaro

21 settembre ore 21.00 Via Duomo
“San Gennaro Day“
gran galà a cura di Gianni Simioli

24 e 25 settembre Museo Diocesano Via Duomo
“Raccontami Napoli e San. Gennaro“
12 racconti distribuiti in varie ore della giornata con gli attori:
Isa Daniele, Mariano Rigillo e Claudio Di Palma

Festa di Sant’Alfonso Maria Dei Liguori

27 settembre ore 21.00 Marianella
Maria Nazionale in concerto

Send this to a friend