Segnaliamo con piacere Galop 22, la rassegna di concerti a cura dell’Associazione Maggio della Musica, con la direzione artistica di Stefano Valanzuolo.

Galop 22

I concerti del Maggio della Musica per la prima volta a Portici

Galoppatoio Reale della Reggia di Portici
dal 28 ottobre al 2 dicembre 2022

Per l’ultima parte della sua lunga stagione concertistica, partita già ad aprile, l’Associazione “Maggio della Musica” si sposta per la prima volta a Portici, scegliendo il Palazzo Reale e, in particolare, gli spazi eleganti del Galoppatoio Borbonico come cornice degli ultimi cinque appuntamenti dell’anno, riuniti a formare un minifestival nel festival denominato, non a caso, “Galop 22”.

Questo progetto nasce con l’intento di occupare un segmento di repertorio alternativo e complementare a quello rigorosamente cameristico che, da sempre, rappresenta il principale nucleo di attività dell’associazione “Maggio della Musica”. Galop 22, cioè, mette insieme proposte che nella musica trovano il proprio elemento propulsore ma non esclusivo. Intorno all’esecuzione di brani classici e moderni, infatti, si snoderanno percorsi narrativi trasversali, che mettano in circolo riferimenti teatrali, letterari, visivi. Il gesto e la parola, allora, diventano complici della musica, dando forma a spettacoli originali e “speciali”, come impone il ricorso stesso ad un luogo – il Galoppatoio – fuori dall’ordinario.

Si comincia con un gruppo straordinario, l’ensemble Ars Ludi, appena premiato con il “Leone” alla Carriera nel corso dell’ultima Biennale di Venezia, punto di riferimento di molti tra i più illustri compositori contemporanei di oggi: il suo è un concerto spettacolo dalla forte valenza teatrale, coreografica, gestuale. L’11 novembre sarà la volta del Gomalan Brass, forse il più importante quintetto di strumenti a fiato tra quelli nati in Italia in epoca recente: la loro “Aida” è un omaggio a Verdi reso con gusto e ricchezza musicale, ma anche con la voglia di divertirsi e mettersi in scena in modo sorprendente. Due spettacoli nuovi – 18 novembre e 2 dicembre – commissionati dal “Maggio della Musica” danno corpo, ancora, alla proposta del Galoppatoio: il primo, scherzoso e affettuoso, racconta una storia fantastica su Rossini e Mozart (soggetto e testo di Stefano Valanzuolo) e offre un pretesto per ascoltare, con i Fiati dell’Orchestra “Rossini”, un bel po’ di brani amatissimi. L’altro spettacolo, pensato e scritto da Diego Nuzzo, si snoda intorno al mondo sonoro delle “Variazioni Goldberg” di Bach, rese al clavicembalo da Fiorenzo Pascalucci e consegnate, nel racconto, alla voce affascinante di Paolo Cresta. C’è spazio, in “Galop 22”, infine per un’incursione nel mondo del jazz con il concerto dell’Orchestra Ritmico Sinfonica del San Pietro a Majella (25 novembre), diretta da Mariano Patti, nel segno della collaborazione con il Conservatorio di Napoli, istituzione gloriosa e vivacissima.

L’obiettivo di Galop 22 è quello di riuscire a coinvolgere un pubblico ampio e non specialistico, curioso e composito per vocazione, background culturale, età. Un pubblico, cioè, rispondente al profilo del consumatore di eventi culturali nel terzo millennio.

Stefano Valanzuolo

Venerdì 28 ottobre, ore 20.15
Galoppatoio Borbonico della Reggia di Portici

Ensemble Ars Ludi

Antonio Caggiano
Rodolfo Rossi
Gianluca Ruggeri
Alessio Cavaliere, percussioni

Giorgio Battistelli (1953)
Il libro celibe (1976)
per 1 esecutore (movimenti di fogli sonori e non)

Steve Reich (1936)
Marimba Phase (1967)
per 2 marimbe

Vinko Globokar (1934)
Corporel (1984)
per 1 esecutore

Giorgio Battistelli
Orazi e Curiazi (1996)
per 2 esecutori

Francesco Filidei (1973)
I funerali dell’anarchico Serantini (2005)
versione per 3 esecutori

Steve Reich
Drumming, part I (1971)
per 4 coppie di bongos


Ars Ludi lavora per la creazione di contenuti che ampliano la dimensione tradizionale del mettere in musica, aprendo ad un orizzonte capace di includere ed integrare il linguaggio musicale con quello del cinema, del teatro e delle arti figurative.
L’ensemble è stato fondato nel 1987 da Caggiano e Ruggeri, ai quali si è aggiunto Rossi, nel 1989.
L’esperienza performativa dell’ensemble trova radici nella proposta del repertorio contemporaneo per percussioni e si sviluppa attraverso un’attività concertistica internazionale – Usa, Messico, Germania, Cina, Svezia, Francia, Spagna, Malta, Grecia, Turchia, Algeria, Kenya, Scozia e Svizzera – che ha dato vita all’interpretazione, anche in prima assoluta, di lavori di Cage, Stockhausen, Bartok, Battistelli, Andriessen, Varese, Reich, Curran, Scelsi, Berio…
Il gruppo ha preso parte a festival importanti (RomaEuropa, Monday Evening Concert Los Angeles, Fyilkingen di Stoccolma, Aterforum Ferrara, Maggio Musicale Fiorentino, Milanesiana, Ravenna Festival), collaborando con istituzioni di riferimento in Italia e all’estero.
I componenti dell’ensemble svolgono un’intensa attività didattica con laboratori, seminari e masterclass: Caggiano all’Accademia Chigiana di Siena, Rossi e Ruggeri per i San Marino International Courses.  Nel 2022, Ars Ludi ha ricevuto il Leone d’Argento nell’ambito del 66° Festival Internazionale di Musica Contemporanea – La Biennale di Venezia, inaugurando la rassegna, al Teatro La Fenice, con “Jules Verne” di Battistelli, trasmesso su Rai5.

BIGLIETTI

Venerdì 11 novembre, ore 20.15
Galoppatoio Borbonico della Reggia di Portici

Gomalan Brass Quintet

AIDA
…come non l’avete mai vista

personaggi e interpreti
Aida Francesco Gibellini (tromba)
Radames Nilo Caracristi (corno)
Il faraone Stefano Ammannati (tuba)
Amneris Marco Pierobon (tromba)
Amonasro Gianluca Scipioni (trombone)

musiche di Giuseppe Verdi
arrangiamenti per quintetto di ottoni Marco Pierobon
regia Sabrina Morena

BIGLIETTI

Venerdì 18 novembre, ore 20.15
Galoppatoio Borbonico della Reggia di Portici

La musica che visse due volte
ovvero Rossini vs Mozart

di Stefano Valanzuolo
Prima assoluta

Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Gioachino Rossini

Giuseppe Esposto, recitante
Quintetto di fiati dell’Orchestra Sinfonica “Rossini” di Pesaro

BIGLIETTI

Venerdì 25 novembre, ore 20.15
Galoppatoio Borbonico della Reggia di Portici

Orchestra ritmico sinfonica di San Pietro a Majella

Mariano Patti, direttore
Marco Sannini, arrangiamenti e direzione artistica
in collaborazione con il Conservatorio di musica “San Pietro a Majella” di Napoli

BIGLIETTI

Venerdì 2 dicembre, ore 20.15
Galoppatoio Borbonico della Reggia di Portici

Lo spazio del mondo
Variazioni sulle variazioni di Goldberg

di Diego Nuzzo
Prima assoluta

Musiche di Johann Sebastian Bach

Paolo Cresta, recitante
Fiorenzo Pascalucci, clavicembalista

BIGLIETTI

Info

392 91961691 – 392 9160934
www.maggiodellamusica.it

Biglietti

Posto unico € 12

I biglietti si possono acquistare prima dei concerti al Galoppatoio della Reggia di Portici, a partire dalle ore 19.00.

Prevendite

MARINA HI-FI
Via Libertà, 16 – Portici
Telefono: 0817767362

CONCERTERIA
VIA SCHIPA, 15 – Napoli
Telefono: 0817611221
Vendita anche online su www.concerteria.it

IL BOTTEGHINO
VIA PITLOO, 1A – Napoli
Telefono: 0815568054
www.ilbotteghino.com

PROMOS
VIA MASSIMO STANZIONE, 49 – Napoli
Telefono: 081556472
www.promosticket.it

MC REVOLUTION
VIA GIULIO PALERMO, 124 – Napoli
Telefono: 0815456196
Vendita anche online su www.mcrevolution.it

VAI AL SITO DI MAGGIO DELLA MUSICA