Descrizione Progetto

Un treno di emozioni

7 maggio – 29 giugno 2022 – Portici

A maggio e a giugno a Portici grandi appuntamenti gratuiti con la musica e il teatro, anche per bambini, per il progetto Un treno di emozioni, promosso dal Comune di Portici e la Città Metropolitana di Napoli, con il Dipartimento di Agraria della Federico II e il Musa – Reggia di Portici e il coordinamento organizzativo di Vesuvioteatro.org.

sabato 7 maggio – ore 21.00
Galoppatoio Reale della Reggia di Portici

DEPSA

Salvatore De Pasquale, pseudonimo Depsa, è un nome storico nello spettacolo, anche a livello internazionale. Depsa è considerato uno dei maggiori creativi italiani, sicuramente il più poliedrico: musicista, poeta e paroliere, autore televisivo, commediografo, scrittore, artista figurativo, docente universitario con una cattedra per “chiara fama “di Sociologia della televisione e dello spettacolo all’Università Statale dell’Insubria di Varese e Como.

Nato a Portici, a Corso Garibaldi, appartiene ad una antica famiglia porticese da più generazioni, di imprenditori marittimi. Trasferitosi da bambino al Viale Camaggio, II trav, n. 6, è lì che impara, da autodidatta, a suonare il piano e a comporre le sue canzoni: alcune di loro faranno il giro del mondo, dal Brasile al Giappone, dall’Europa (Est e Ovest ) al Messico, dall’Argentina al Canada. Si presume che almeno un miliardo di persone abbia ascoltato almeno una volta una composizione di Depsa.

ingresso gratuito
con prenotazione obbligatoria

martedì 10, mercoledì 11, giovedì 12 maggio
Orto Botanico della Reggia di Portici

Un treno di racconti
Percorsi itineranti di teatro

Le donne, l’amor…

con Francesca Morgante, Carla Ferraro, Ingrid Sansone, Fabiana Russo

Orari spettacoli: 17.30 e 18.30
ingresso gratuito
con prenotazione obbligatoria

Racconti

Carla Ferraro
Il bene più prezioso
di Sara Sole Notarbartolo

Ingrid Sansone
Maria Addolorata
di Benedetta Palmieri

Fabiana Russo
Fine primo tempo
di Alessio Forgione

Francesca Morgante
Lido per mari unici
di Francesca Morgante

Quattro prospettive al femminile sull’amore. In ogni quando e in ogni dove. Amori sempre vivi anche quando sconfitti. Di donne al tempo di re e regine; di donne moderne nel tempo sconnesso del presente. Amori ipotetici, contrastati o surreali, che scaturiscono dell’ambigua promessa di concessione de Il bene più prezioso, dalla condivisione in curva B di un “risultato” di Fine primo tempo, dalla ricerca di una identità femminile che approdi sul Lido per mari unici, dall’ammirazione stravagante per l’autorità materna di una Maria Addolorata. Amori confessati e resi pubblici con ironico piglio introspettivo. La lingua che li traduce potrà essere soltanto il femminile. Chi l’ascolta, sarà così agitato dalla prepotenza leggera della grazia.

martedì 31 maggio, mercoledì 1 giugno – ore 11.00
Galoppatoio Reale della Reggia di Portici

Ferdinando I all’Opera dei Pupi

uno spettacolo di chiacchiere, musica e pupi napoletani di Aldo de Martino
testo e regia Aldo de Martino
musiche Salvatore Torregrossa
pupi Museo IPIEMME (International Puppets Museum)

con Aldo de Martino, Violetta Ercolano, Cristian Izzo
musica del Maestro Salvatore Torregrossa
voce e tammorre Anna Spagnuolo

Bando di concorso scolastico “Un treno di emozioni” 2022

ingresso gratuito
con prenotazione obbligatoria

Lo spettacolo prende in prestito la complicata e romanzata vita di Re Ferdinando di Borbone per raccontare la storia, che proprio in quei anni prende vita, dell’Opera dei Pupi Napoletana.
L’Opera dei Pupi infatti nasce, probabilmente a Napoli non ancora Regno delle Due Sicilie, sul finire del XVIII secolo per affermarsi poi in tutta l’Italia Meridionale. Tanti i teatri e tante le città che ospitavano le sanguinolenti storie dei Guappi o le accalorate storie di Angelica e dei Paladini di Francia.
Lo spettacolo si snoda sul filo dei Borboni a Napoli con aneddoti, canzoni e scene dal ciclo dei Paladini con il conte Orlando, la bella Principessa Angelica e il Duca Rinaldo e poi ancora i celeberrimi Guappi, Tore ‘ Criscienzo, Nicolino Iossa, Antonio ‘a Porta ‘e Massa.
Un concerto/spettacolo che coinvolgerà gli spettatori in una atmosfera unica dal sapore decisamente borbonico…

mercoledì 29 giugno – ore 21.00
Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa

SAL DA VINCI

È ancora vita – il concerto

ingresso gratuito con prenotazione telefonica obbligatoria *

Prenotazioni

Tutti gli appuntamenti di Un treno di emozioni sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al numero 338 406 58 94.

* Esclusivamente per il concerto di Sal Da Vinci i posti prenotati telefonicamente vanno convertiti in voucher cartacei. Per info: 338 406 58 94